Progetti realizzati da Solidarietà in rete

Sulla base dei principi e degli scopi definiti all’interno dello Statuto, l’associazione Solidarietà in rete, ha promosso e realizzato alcuni progetti, in stretta collaborazione con altri soggetti presenti sul territorio:

  • Consulta del Volontariato (“strumento di promozione e coordinamento delle varie realtà associative operanti sul territorio comunale, nonché luogo di raccordo con l’Amministrazione comunale nella definizione e realizzazione di iniziative ed attività volte allo sviluppo della sussidiarietà locale”)
  • Associazione Assalam (associazione che aggrega la comunità maghrebina presente a San Cesario)
  • Istituto Comprensivo Pacinotti

SAPERE IN RETE - ri-ciclo di libri e materiale scolastico

Nel 2013 abbiamo cominciato un percorso di collaborazione con l’Istituto Comprensivo Pacinotti. La proposta di lavorare in rete, mettendo ognuno a disposizione le proprie risorse e competenze, ha ricevuto l’approvazione della scuola: sia la Dirigente Scolastica che il Comitato Genitori hanno dimostrato grande interesse e piena condivisione.

Da ciò sono nati 2 progetti:                                                                                                                             - Corso di formazione rivolto ai genitori delle scuole primarie e secondarie                                         - Proposta di raccolta e riutilizzo dei libri scolastici 


Il progetto "SAPERE IN RETE" nasce su stimolo e suggerimento del centro di ascolto che, tra le varie finalità, ha anche quella di essere “antenna” del territorio chiamata a cogliere i disagi e i bisogni delle persone, per poi rielaborarli ed essere promotore di cambiamento, sollecitazione e responsabilizzazione.
Nel corso di alcuni colloqui con le persone che si rivolgono al centro di ascolto sono emerse problematiche legate alle spese scolastiche: alcune famiglie infatti si trovano in grosse difficoltà ad affrontare le varie spese richieste all’inizio dell’anno scolastico (soprattutto per le scuole medie e superiori): acquisto di numerosi libri di testo, materiale di cancelleria e tasse.

Oltre ad esserci attivati a livello personale per cercare di recuperare libri usati, abbiamo deciso di coinvolgere la scuola anche su questo fronte:

  1. abbiamo messo al corrente la dirigenza scolastica e il comitato genitori della situazione di disagio delle famiglie che incontriamo regolarmente al centro di ascolto
  2. abbiamo condiviso opinioni ed idee al riguardo
  3. abbiamo proposto una collaborazione per poter affrontare queste problematiche (es. maggiore attenzione da parte del corpo docente nella scelta dei libri di testo da adottare, in modo che non vengano cambiati troppo spesso)
     
Da qui è nata l’idea di proporre, nell’estate 2014, ai ragazzi delle classi 3° medie la raccolta dei libri di testo che loro hanno terminato di utilizzare (e materiale scolastico), per poterli consegnare, tramite il centro di ascolto, a quelle famiglie che faticherebbero ad acquistarne di nuovi, in una logica di condivisione, rispetto e anche risparmio economico.

Il progetto verrà riproposto anche nel 2015
 

COME CONTRIBUIRE
 

  • ​- COSA: raccogliamo libri di testo in buono stato (titoli presenti in elenco), vocabolari, cancelleria (zaini, astucci, squadre, album da disegno, compassi…)
DOVE e QUANDO: entro il 1 luglio 2016, presso i locali della scuola
INFO: Sara (Solidarietà in Rete) 331 1310857


 

© 2014 Solidarietà in rete. All Rights Reserved.