Le parole di oggi sono fuoco e pietre

Le parole di oggi sono fuoco e pietre  

Oggi volano parole che rischiano di distruggere come un incendio, che rischiano di uccidere come una lapidazione. Sono le “parole ostili” che fanno di ogni erba un fascio, mirando a suscitare la rabbia repressa, ad ossigenare le paure ataviche, ad ingigantire i pericoli e ad identificare il nemico con il diverso. Sono le parole che rimbalzano di bocca in bocca e addossano a loro, ai migranti, la responsabilità di tutti i mali [...]

Ma il fuoco può anche purificare e le pietre possono costruire muri. Il fuoco purifica i cibi dai batteri e le pietre edificano i muri delle case. Purificare da chi? Difendersi da chi? Non certo dalle vittime, ma dai carnefici. 

Scarica allegato

Uscire dal vicolo cieco

Uscire dal vicolo cieco  

l 16 e 17 Giugno si è svolto a Bardonecchia un incontro promosso da. Asgi. Re.Co.sol Move (per Cambiare l'Ordine delle Cose) Tous Migrants su: "Forum Internazionale sulla riforma del sistema asilo in Europa Accoglienza, solidarietà e libera circolazione delle persone". L'incontro molto partecipato con realtà presenti da tutta Italia e dalla vicina Francia hanno lanciato il seguente Appello
 

Scarica allegato

Parrocchia 2.0

Parrocchia 2.0  

Intervento conclusivo del vescovo Erio Castellucci in occasione della Tre giorni pastorale diocesana (6-9 giugno 2018)

Non possiamo chiuderci nel cerchio delle nostre attività, quasi che i problemi del mondo debbano rimanere fuori dalla celebrazione eucaristica, dalla catechesi e dalla vita fraterna di una comunità. Non possiamo nemmeno limitarci ad affidare al buon cuore dei singoli (che grazie a Dio sono tanti) l'attenzione a questi "luoghi", come se richiedessero delle specializzazioni e delle deleghe. E non possiamo, infine, accontentarci di rispondere a delle emergenze, quali oggi in effetti sono il lavoro, l'educazione, le migrazioni e le sofferenze. Il Risorto ci ha dato doni necessari e sufficienti per lasciarci provocare e trovare i modi di testimoniare la gioia del Vangelo anche nelle situazioni difficili. Le parrocchie stanno già facendo molto, spesso più di altri e alcune volte al di sopra delle loro possibilità. Non si tratta tanto di aggiungere delle attività, quanto di rinnovarci e rimanere aperti alla voce dello Spirito, che parla anche attraverso gli uomini del nostro tempo. 

Scarica allegato

© 2014 Solidarietà in rete. All Rights Reserved.